Vai al contenuto
Home » Spartan Fighting Day: giornata di esordi per il Team Preite Fight Lab

Spartan Fighting Day: giornata di esordi per il Team Preite Fight Lab

Il Team Preite Fight Lab ha preso parte al GalàSpartan Fighting Day” organizzato dalla New Warriors Accademy e svoltosi a Lizzano (TA) il 06 Novembre 2022.

#adv

Gli atleti taurisanesi, che abbracciano differenti età dai sette ai ventitré anni, hanno gareggiato in tre differenti categorie e portato ottimi risultati.

Nella categoria “Muay Thai Kids A” hanno partecipato Salvatore Rizzello (classe 2015), Leonardo Licci (classe (2016) e Dylan Preite (classe 2016), tutti alla loro prima competizione e con soli 5 mesi di preparazione, in quanto tra i primi allievi iscritti della scuola taurisanese.

Il Coni non prevede vincitori per le competizioni svolte in età inferiore a 12 anni e perciò i loro match sono denominati “Demo Fight”, sono caratterizzati da maggiore divertimento e più grinta degli agonisti di età superiore.

Il match di Salvatore Rizzello

Il piccolo Salvatore, protagonista di un incontro facile e divertente, è riuscito a tenere a bada il suo avversario che in tutti i modi ha cercato di evitare i suoi attacchi, e ha costretto il taurisanese ad impostare un incontro sulla pazienza e la delicatezza.

Il primo match di Leonardo Licci

Leonardo Licci ha affrontato una sfida difficilissima, lanciandosi senza sosta e paura in numerosissimi attacchi al volto contro l’avversaria, senza mai indietreggiare. L’incontro è stato tra i più battagliati di tutta la categoria Demo, ed ha avuto i complimenti degli arbitri che hanno assistito alla sua tenacia e forza di volontà.

Il primo match di Dylan Preite

Debutto nella categoria per il secondogenito del maestro Saverio, Dylan Preite, che ha affrontato due avversari differenti. Al primo incontro si è misurato con un avversario di soli quattro anni; divertente e tecnico, invece, è stato il secondo match, durante il quale Dylan, con tanta responsabilità e controllo, ha svolto un eccellente gara senza lasciare modo di impostare l’incontro all’avversario.

Il secondo match di Dylan Preite

Lorenzo Rizzello (classe 2014), Liam – Jijio Preite (classe (2013) e Vito Ciullo (classe 2009) si sono misurati con gli avversari nella categoria “Muay Thai Kids B”, prendendo parte anche loro alla prima competizione.

Il primo match di Lorenzo Rizzello

Lorenzo, che si distingue per bravura e uso dei colpi alle gambe, ha svolto un incontro travolgente, riuscendo a tenere a bada il proprio avversario e mandandolo al tappeto allo scadere dell’incontro. Il suo debutto è stato difficile e impegnativo vista la preparazione più longeva dell’avversario. Il secondo incontro, invece, è stato nettamente più complicato: nonostante l’atleta del team Preite si è ritrovato a dover fronteggiare un avversario troppo grande per lui, non si è fatto certamente scoraggiare e pur impostando difficilmente degli attacchi è riuscito, comunque, a difendersi bene.

Il secondo match di Lorenzo Rizzello

Non è stato certamente facile il debutto nella categoria per Liam – Jijio Preite, figlio del Maestro: le aspettative e la pressione che lo accompagnavano erano troppe, vista anche la sua lunga preparazione iniziata a soli 4 anni. Liam è riuscito a calpestare il tatami con sicurezza e determinazione, travolgendolo letteralmente e mandandolo al tappeto quattro volte, senza lasciargli un minimo spazio di impostazione d’attacco.

Il match di Liam – Jijio Preite

Vito Ciullo, giovane tredicenne taurisanese, ha debuttato in un girone ufficiale della categoria -45 young cadet Kicklight, (Kickboxing a contatto leggero senza l’uso delle ginocchiate). Sin da subito ha impostato un controllo importante del quadrato, infilando numerosi colpi di gambe e diretti al corpo. Purtroppo, nonostante abbia tenuto duro e disputato un incontro veramente eccellente, si è classificato terzo del girone.  Con i soli 5 mesi di allenamento, sono tante e aspettative sul giovane campione, così come i progressi e miglioramenti che sta dimostrando.

Il match di Vito Ciullo

Nella categoria K1 Light senior -70kg/-76kg i due campioni Filippo Ciullo e Marius Banciu hanno trovato un girone pieno di atleti esperti e capaci.

Filippo Ciullo (19enne), detentore dei titoli appartenenti alla MSP sia della Coppa Italia che del Campionato Nazionale 2022, ha scelto di intraprendere la strada del semi-professionismo e ha partecipato alla competizione in sottocategoria rispetto alla sua aspirazione, che è il K1 Full.

Marius Banciu (23enne), rumeno naturalizzato di Presicce, nonostante si alleni per disputare incontri di Muay Thai, è riuscito a convincere con la propria determinazione e dedizione il suo Maestro, che per far provare il brivido della competizione dopo soli 2 mesi di allenamento, ha deciso di far combattere qualche incontro più “leggero” rispetto alla Muay Thai.

La finale di questo girone ha visto impegnato il solo Team Preite Fight Lab di Taurisano, con un incontro che si è rivelato uno spettacolo di tecnica e bellezza delle arti marziali da regalare al pubblico. Tra i due campioni taurisanesi a spuntarla è stato Filippo, che prolunga la sua serie di vittorie consecutive nella rincorsa di un sogno forse sempre meno lontano.

Non terminano qui gli esordi: queste di Lizzano sono state le prime esperienze per il Maestro Graziano Preite come Arbitro Nazionale e Giuseppe Franza come Co-Coach ad un Galà organizzato da Msp.

Seguici
#adv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *