Vai al contenuto
Home » Calcio: Ciurlia saluta il Taurisano con un pensiero al direttore Ponzetta

Calcio: Ciurlia saluta il Taurisano con un pensiero al direttore Ponzetta

Andrea Ciurlia, difensore centrale classe ’96 ha sempre avuto un rapporto speciale con i colori granata, non solo da calciatore e professionista, ma soprattutto da tifoso.

#adv

Gli addii, soprattutto alla squadra del cuore, non sono mai facili, in particolare quando la squadra è quella della tua Città di origine, quella da cui sei partito e ripartito.

Già, perché il passato calcistico di Ciurlia è ricco di esperienza e di avventure, che iniziano a 13 anni dalla scuola calcio “Virtus Taurisano”. Dopo poco tempo il difensore centrale riesce a raggiungere il settore giovanile del Lecce, una piccola parentesi che lo porterà, poi, ad indossare la maglia delle giovanili del Casarano Calcio sino alla prima squadra nel 2014.

All’esperienza casaranese segue quella del prestito al “Salento Football Leverano” in prima squadra e il successivo prestito all’“ASD Città di Racale”, dove a chiamarlo è stato proprio l’allora direttore sportivo Rocco Ponzetta.

Ed è questo il nome che tornerà a rilanciare la carriera di Ciurlia dopo un breve periodo di stop. Una seconda telefonata del compianto direttore Ponzetta è arrivata due anni dopo, questa volta per una maglia tanto ambita che sa di casa: quella dell’“ASD Taurisano”, indossata fino ad ora con orgoglio, professionalità e tanta passione.

Pubblichiamo integralmente le parole che Andrea Ciurlia ha rivolto alla sua squadra.

“16/12/2016-30/06/2022

NON È LA SERIE A ma…

Se nel 2007, in una EST stracolma a venerare idoli con la maglia granata mi avessero chiesto: cosa vorresti ora?

Avrei risposto sicuramente “divertirmi in questo campo”, ai tempi desiderato, sognato e quasi un sogno impossibile.

Negli anni successivi scompare il TAURISANO.

Tanto girovagare, la scuola di calcio e di vita di nome Casarano, poi da under in promozione a Leverano, Racale, poi il buio…

Niente calcio, così è deciso.

Ma ci ha pensato Rocco Ponzetta a farmi divertire di nuovo.

A fine campionato una delusione enorme e poi di nuovo “basta calcio”, dimenticando che nella vita si sale sulle stelle e si scende a picco perché fa tutto parte del percorso e non esisterebbe soddisfazione senza delusione.

Sei mesi lontano dal calcio, da casa, che nel frattempo diventa sempre più confusa.

Ancora una volta Rocco Ponzetta, il direttore.

Questa volta a casa, nel Perrotta.

Definita così da una spiegazione a tutto, CASA.

Un posto sicuro dove le radici non aspettavano altro che essere curate.

Sei anni e mezzo nel TAURISANO, che ripartiva da una terza categoria per poi entrare in corsa e di corsa nella successiva seconda categoria.

Uguale alla serie A, ma con una passione elevata all’ennesima potenza, dove amici e uomini nati e cresciuti nel paese (tra le strade e le piazze che avevano una forma di un campo da calcio perché ovunque, ci sarebbero stati quattro mattoni a fare da palo), hanno risollevato un nome, un maglia ed un colore: il GRANATA!

Ritorna a splendere la EST, che nei momenti di grande passione diventa “qualcosa di magico e che magico diventerà!”

Negli anni dopo una promozione difficile, affrontata sempre con dignità e orgoglio.

Parentesi negative, parte del successo, parte delle parentesi positive.

Una famiglia, la mia, chiusa in quattro mura piene di umidità, 5 volte la settimana e anche più.

L’estate è finita sempre in anticipo perché ci sono 8 mesi da passare ad affannarsi e correre, di Domenica.

Il calcio a Taurisano merita tanto, merita il massimo.

Il primo sport seguito nel paese, come nell’ultima partita a Tricase.

Un pienone, lontani da casa, ma molto più vicina grazie alla gente di Taurisano.

Ma ora nella parte più piccola del testo ci metto un piccolo saluto a tutto questo.

Piccolo perché la presenza dopo 128 partite in maglia granata sparisce solo alla vista dell’occhio,

rimane quella più importante: un Cuore e un Anima pronti sempre a portare al limite la voglia di un Taurisano che vince, cade, si rialza e torna a splendere, nel calcio come in tutto ciò che il paese chiede e cerca da anni!

Taurisano è vita, CASA!”

Andrea Ciurlia.

Seguici
#adv

1 commento su “Calcio: Ciurlia saluta il Taurisano con un pensiero al direttore Ponzetta”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.