Vai al contenuto
Home » Sanità: i chiarimenti dell’Assessore Preite sul Centro prelievi

Sanità: i chiarimenti dell’Assessore Preite sul Centro prelievi

Non è mancata la risposta alla segnalazione lanciata dal Circolo di Rifondazione Comunista taurisanese di ieri, che lamentava la mancata continuità nell’erogazione del servizio del Centro prelievi ematologici di Via Giardini D’infanzia del Distretto Socio-Sanitario di Casarano.

#adv

“Sento il bisogno di intervenire per una serie di motivi al Circolo di Rifondazione Comunista, che hanno tutti come comune denominatore una corretta informazione ai nostri Cittadini” ha dichiarato l’Assessore ai Servizi Sociali Luigino Preite.

Il problema, come spiega l’Assessore Preite non ha natura politica, ma certamente questo non esclude l’interessamento di chi deve amministrare una Città: “La prima cosa che sento di chiarire ai nostri Cittadini, e al Partito di Rifondazione Comunista è che questo problema è totalmente amministrativo e poca voce in capito hanno gli Assessorati dei Comuni come quello di Taurisano”. La competenza sul Centro prelievi, infatti, sembrebbe dell’Assistenza Sanitaria Locale, che è l’unico Ente pubblico ad avere effettivo potere decisionale ed organizzativo sulla questione, garantendo il servizio.

“Questo, naturalmente, – continua l’Assessorenon porta a non chiederci di chi sia la responsabilità di questi servizi non effettuati, e neppure a precludere un controllo da parte nostra, in quanto Amministratori. Sul primo punto, credo che con quello che abbiamo appena passato, con l’eccessiva mole di lavoro che i professionisti del settore sanitario hanno dovuto sopportare e le dure prove che il settore sanitario ha dovuto affrontare nei settori del personale, dei servizi, delle strutture e risorse a causa della pandemia, io, in prima persona, e penso nessuno vorrebbe scaricare colpe. Sul secondo punto posso dire che come sempre ci siamo messi in moto subito, appena siamo venuti a conoscenza della chiusura temporanea del Centro”.

L’Assessore Luigino Preite

Quest’ultima, vogliamo ricordare ancora una volta, come hanno spiegato Rifondazione Comunista ieri, e l’Assessore oggi, sembrerebbe essere dovuta al godimento delle ferie e dei giusti diritti lavorativi dell’unico operatore del Centro.

“A conferma del nostro intervento, – ci spiega l’Assessore Preite – posso assicurare che nei giorni scorsi ho provveduto a contattare il Direttore del Distretto De Giorgi, che mi ha garantito, e posso garantirlo ai Cittadini di Taurisano, il Centro resterà aperto ininterrottamente per tutto il mese di Luglio e che l’Asl Lecce sta lavorando per incrementare il personale”.

Le ultime battute dell’Assessore sono di risposta alla provocazione lanciata da PRC: “Non ho mai usato e mai userò come giustificazione il parallelismo degli altri Paesi limitrofi sul mancato funzionamento dei servizi. Mi limito a guardare al mio Paese e lavorare per Taurisano, a maggior ragione quando si tratta di temi legati alla mia professione sanitaria, e solo qui posso assicurare che a Taurisano lavoro per un’Amministrazione vicina alla gente”.

Seguici
#adv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.