Vai al contenuto
Home » Atti vandalici a Taurisano, tra le persone denunciate anche dei 16enni

Atti vandalici a Taurisano, tra le persone denunciate anche dei 16enni

Troppi, davvero troppi gli episodi criminali registrati nell’ultimo periodo a Taurisano, tanto da spingere il sindaco Luigi Guidano a sporgere denuncia presso gli uffici del Commissariato di Polizia di Stato locale. Gli agenti  si sono sin da subito messi al lavoro per cercare di individuare e consegnare alla giustizia i presunti autori.

#adv

Nell’ultimo mese sono stati difatti individuati e denunciati cinque persone, di cui tre minorenni, responsabili di tre distinti episodi a danno della comunità taurisanese.

Il primo risale alla vigilia dello scorso Natale, quando P.P. un 35enne del posto, aveva dato alle fiamme l’albero di Natale che associazioni di volontariato composte da bambini e rispettivi genitori, avevano allestito nella piazza principale del paese. Un caso risolto in poche ore dagli agenti che durante il servizio notturno avevano bloccato e identificato l’autore, mentre tentava di far perdere le proprie tracce. Il responsabile è stato poi ristretto ai domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria. (qui i dettagli)

Una seconda attività di polizia, ha consentito di identificare l’autore di un secondo attentato incendiario verificatosi lo scorso 26 dicembre, quando furono dati alle fiamme dei cassonetti dei rifiuti, predisposti nelle immediate vicinanze degli ambulatori dei medici di base. Subito dopo l’episodio, l’analisi dei sistemi di sorveglianza installati nelle adiacenze, permisero di identificare un altro uomo del posto, A. M. di 35 anni, proprio mentre appiccava le fiamme. Il responsabile è stato poi sottoposto a procedimento penale da parte della Procura della Repubblica e dovrà rispondere anche del danneggiamento cagionato alla struttura sanitaria di proprietà del comune di Taurisano.

Più recentemente, a seguito di diverse segnalazioni rivolte alle forze dell’ordine per delle incursioni avvenute all’interno della scuola media di via Lecce, attualmente in fase di ristrutturazione, sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica per i Minorenni, tre giovani del posto, tutti di 16 anni. Tale risultato è stato raggiunto all’esito di mirati e sistematici servizi di osservazione e controllo, svolti dagli agenti delle volanti del Commissariato.

Il replicarsi di tali gravi episodi che hanno arrecato danni diffusi alla città, indignando i suoi abitanti, hanno così permesso di assicurare alla Giustizia i responsabili di un crescente quanto deprecabile fenomeno, capace di ingenerare perdurante allarme nella collettività.

Seguici
#adv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.