Vai al contenuto
Home » COVID, facciamo il punto della situazione

COVID, facciamo il punto della situazione

Dopo aver ricevuto numerose segnalazioni su differenti tematiche e tutte avevano come filo conduttore la pandemia, abbiamo deciso di rispondere per filo e per segno in un unico articolo.

#adv

I DATI ASL SU TAURISANO
Ad oggi i soggetti positivi sul territorio comunale sono 188, e 1195 da inizio pandemia. 8896 sono i soggetti vaccinati con almeno una dose.
Ad oggi molti ci hanno segnalato sulla nostra rubrica “dillo alla Redazione” che sarebbe bene che il Comune informasse con maggiore frequenza il numero di positività nel Paese. Proprio oggi il Sindaco con un comunicato ha fornito delucidazioni sui contagi e sul ritorno a scuola dei piccoli studenti taurisanesi.

Con il Consiglio dei Ministri n. 55 del 5 gennaio 2022, è stato introdotto:

OBBLIGO DI VACCINAZIONE
Come il nostro Sindaco ha dichiarato: “il vaccino, infatti, resta il migliore presidio contro il contagio risultando nella condizione di scongiurarlo o, quanto meno, di limitarne le pericolose conseguenze”, è stato introdotto dal Governo:

– l’obbligo di vaccinazione per tutti i soggetti over 50 residenti in Italia, anche cittadini europei e stranieri.

– l’obbligo di vaccinazione per il personale scolastico e universitario senza distinzione di età;

SUPER GREEN-PASS

Sarà obbligatorio esibire il super green-pass per tutti i lavoratori over 50 sia del settore pubblico sia del settore privato a partire dal 15 febbraio 2022. A partire da tale data, i lavoratori senza super green pass dopo il 5° giorno di assenza ingiustificata non riceveranno più lo stipendio né altri emolumenti e possono essere sospesi per un periodo non superiore a 10 giorni lavorativi, rinnovabili fino al 31 marzo 2022, ma senza conseguenze disciplinari e anche con diritto alla conservazione del posto di lavoro.


GREEN-PASS BASE

Sarà obbligatorio per:

– i lavoratori e clienti dei servizi alla persona, come estetisti e parrucchieri e loro clienti: dal 20 gennaio;

– i lavoratori e clienti di servizi commerciali e finanziari, come le banche: dal 1° febbraio al 31 marzo;

– i lavoratori e clienti di negozi e centri commerciali: dal 1° febbraio al 31 marzo;
– i lavoratori e utenti di uffici pubblici, Comuni, Province, Regioni, Poste, Inps, Inail, ecc: dal 1° febbraio al 31 marzo.


SCUOLA

Con una comunicazione, oggi, il Sindaco Luigi Guidano ha confermato che i bambini e ragazzi taurisanesi torneranno regolarmente sui banchi lunedì 10 gennaio 2022.
Ha puntualizzato inoltre che: “tutti gli edifici scolastici sono stati adeguatamente sanificati alla fine dello scorso mese di dicembre e un ulteriore specifico intervento anti Covid sarà effettuato nella mattinata di domani, sabato 8 gennaio.”

A tal proposito ricordiamo che sono state modificate le regole per la gestione dei casi di positività nell’ambiente scolastico:

  • SCUOLA DELL’INFANZIA: Già in presenza di un caso di positività, è prevista la sospensione delle attività per una durata di dieci giorni.
  • SCUOLA PRIMARIA: Con un caso di positività, si attiva la sorveglianza con testing. L’attività in classe prosegue effettuando un test antigenico rapido o molecolare appena si viene a conoscenza del caso di positività (T0), test che sarà ripetuto dopo cinque giorni (T5). In presenza di due o più positivi è prevista, per la classe in cui si verificano i casi di positività, la didattica a distanza (DAD) per la durata di dieci giorni.
  • SCUOLA SECONDARIA DI I E II GRADO: Fino a un caso di positività nella stessa classe è prevista l’auto-sorveglianza e con l’uso, in aula, delle mascherine FFP2. Con due casi nella stessa classe è prevista la didattica digitale integrata per coloro che hanno concluso il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni, che sono guariti da più di 120 giorni, che non hanno avuto la dose di richiamo. Per tutti gli altri, è prevista la prosecuzione delle attività in presenza con l’auto-sorveglianza e l’utilizzo di mascherine FFP2 in classe. Con tre casi nella stessa classe è prevista la DAD per dieci giorni.

HUB PER TAMPONI DI VIA ASPROMONTE

Per quanto riguarda le segnalazioni giunte per l’hub di Via Aspromonte è sotto gli occhi di tutti che, visti i casi sempre in notevole aumento, la gestione del centro non è molto facile. Code chilometriche di auto in attesa stanno intralciando la viabilità della nostra città.
Sono state innumerevoli le critiche che ha ricevuto il nostro Comune, il quale non ha colpe, perciò cerchiamo di fare chiarezza. È doveroso sottolineare come la competenza riguardo la gestione del centro sia dell’Asl: prenotazioni, esami e personale.

Unica competenza del Comune è quella di indicare un sito che sia adatto allo svolgimento di questa prestazione sanitaria, tenendo conto di numerosi fattori che non vadano a discapito della “vita” del centro urbano. L’amministrazione, ci hanno confermato, è già al lavoro per trovare un sito che sia adatto al caso, e naturalmente ciò non è facile anche perché questi fenomeno va guardato su scala molto più ampia, provinciale, in quanto sono solo Lecce, Copertino e Taurisano gli hub messi a disposizione dall’Asl per i tamponi molecolari.
Si guarda con favore alle periferie, e recentemente è stata indicata l’aria adiacente il campo comunale, ma non dimentichiamoci che parliamo di una zona vicina una una strada provinciale interessata, tra l’altro, da collegamenti con il trasporto scolastico e anche questa zona non è facile da valutare. Il tutto, comunque, ripetiamo è sotto la lente dell’Amministrazione Comunale che di certo non sta a guardare, e, una volta trovata la giusta collocazione per l’hub, potrà dialogare con l’Asl, nella consapevolezza che non stiamo spostando solo uno stand, ma un servizio che viene erogato su scala provinciale.

TAMPONI E FILE
Un’ultima segnalazione ci è giunta circa gli ingorghi e l’intralcio che si crea alla viabilità nei pressi delle farmacie, che ringraziamo per il lavoro svolto a sostegno dell’azione dell’Asl. A tal proposito, sulla base delle segnalazioni ricevuta dai residenti vicini le stesse, invitiamo la cittadinanza a parcheggiare senza ostruire le arterie principali del paese e sopratutto a rispettare la distanza dalla normale clientela della farmacia, come ha ricordato il protocollo firmato tra Regione Puglia, Federfarma, Assofarm e Ordini Provinciali dei Farmacisti del luglio 2020: “l’attività sarà svolta senza in modo da evitare code o assembramenti, sia all’interno che all’esterno della farmacia”.

A tutti, ancora una volta, ricordiamo come il Sindaco stesso ha detto il “rispetto delle regole in materia di distanziamento, lavaggio e disinfezione delle mani, uso della mascherina a tutela delle vie respiratorie, del tipo FFP2”, ma sopratutto di avere tanta pazienza, rispetto e fiducia delle persone e sopratutto di chi a servizio dell’amministrazione di un Paese o di una prestazione sanitaria si sta mettendo a disposizione per garantire semplicemente la salute pubblica.

Seguici
#adv

1 commento su “COVID, facciamo il punto della situazione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.