Vai al contenuto
Home » Microprestito alle imprese, Capone e Delli Noci a Taurisano

Microprestito alle imprese, Capone e Delli Noci a Taurisano

di Francesco Schiavano

#adv

L’assessorato alle Attività Produttive del Comune di Taurisano ha fatto da ponte tra la Regione Puglia e le imprese del territorio, in occasione dell’incontro tenutosi oggi presso la Sala Consiliare Comunale dal titolo “MICROPRESTITO – TITOLO II COSTRUIAMO LE IMPRESE“.

Ad introdurre i lavori è stata, infatti, Sonia Santoro. “Questo incontro è nato per permettere alle attività produttive presenti sul territorio di conoscere le misure adottate dalla Regione per aiutare le microimprese a riprendersi dopo la chiusura forzata imposta dalla pandemia. Alcune di queste misure sono proprio destinate ai piccoli artigiani e laboratori, alle imprese chiuse dai vari Decreti. Ci siamo insediati da poco e come assessore alle Attività Produttive ci tenevo a dare questa opportunità ai miei concittadini che fanno impresa a Taurisano di poter dialogare con l’assessore Delli Noci e la presidente Capone. Questo è un primo passo verso un dialogo diretto che mi piacerebbe avere con tutte le attività commerciali presenti“.

L’assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, Alessandro Delli Noci è stato il primo a confrontarsi con la realtà imprenditoriale locale: “Noi non possiamo che dare una mano alle imprese che stanno stringendo i denti, e lo stiamo facendo attraverso azioni di liquidità come il microprestito che da circa 30.000 euro di liquidità a fondo perduto, lo stiamo facendo con altre azioni che riguarderanno la creazione di imprese, lo stiamo facendo rafforzando investimenti e crediamo che la manovra economico-finanziaria di oltre 300 milioni di euro possa dare una bocca di ossigeno in modo tale che nessuno resti indietro“.

Questo incontro è stato occasione per Loredana Capone, Presidente del Consiglio della Regione Puglia, di tornare a Taurisano, quello che più volte, e anche recentemente in occasione della campagna elettorale comunale, ha sempre ritenuto casa sua: “Io sono contenta che si possano incontrare le comunità e con loro stabilire un rapporto di fiducia“.
Prova ne è stato il fatto che si è riservata un un secondo momento di intervenire per esplicare le varie “opportunità di finanziamento e opportunità di incentivi volte a realizzare imprese, a trovare varie forme di coinvolgimento nell’arte, nella cultura, nel turismo, e ovviamente soprattutto per i giovani trovare una via di realizzazione nella nostra terra“, preferendo in prima battuta sentire le voci, i problemi e i dubbi dei vari imprenditori.
Nel suo variegato e completo intervento, la prima donna Presidente del Consiglio regionale ha fatto vedere in una visione un po’ più ampia come possono essere utilizzati i vari interventi economici e finanziamenti, collegando ad altri problemi che da sempre affliggono il Paese: “nessuno illude nessuno, certo, è faticoso emergere in una realtà come quella del sud, in cui ci sono tante differenze rispetto al nord, ma soprattutto rispetto al resto d’Europa. L’ Italia è un paese che sta avendo tante difficoltà a crescere, però ci sono anche tante prospettive e la Puglia si pone come la regione che più di tutte i ragazzi e le ragazze a crescere sia con gli incentivi economici, sia nella realizzazione di imprese, sia quando vogliono trovare una occupazione“.
Ha poi lasciato agli imprenditori una promessa: “Due sono gli obiettivi fondamentali e noi come Consiglio Regionale staremmo bene attenti che questi vengano realizzati: il primo è quello della coesione territoriale, cioè nord e sud non possono essere divisi come sono ora e il secondo è della coesione sociale, cioè giovani e donne devono necessariamente emergere”.

Seguici
#adv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.